Cibi Salutari e cibi Non Salutari

cibi salutari e cibi non salutariNormalmente usiamo classificare i cibi in cibi salutari e cibi non salutari. Il consiglio che normalmente si da è quello di abbondare con i primi e di ridurre, il più possibile, il consumo dei secondi. Bisogna tenere bene a mente che tutti i cibi nascondono una qualche sostanza, o gruppi di sostanze, che possono avere un qualche effetto negativo sulla nostra salute. Quindi è buona norma non eccedere con nessun cibo. I cibi poco salutari dovrebbero essere banditi, o per lo meno ridotti, nello stesso tempo non si dovrebbe esagerare con quelli considerati salutari, perché potremmo apportare dosi eccessive di certe sostanze, che nelle giuste quantità, sono sicuramente benefiche, ma in quantità eccessive possono essere tossiche o poco tollerate. Per esempio una carota al giorno può essere salutare ma bere il succo di 100 carote sicuramente non lo è. Molte persone commettono l’errore di pensare che i danni arrecati da un cibo poco salutare possono essere facilmente compensati consumando un cibo salutare, per cui consumano tranquillamente cibi spazzatura, beatamente convinti che con l’azione di mangiare un paio di mele riescano a compensare ai danni arrecati. Ovviamente questo è una grandissima sciocchezza! Spieghiamo ora il perché. Il modo giusto di vedere le cose dovrebbe essere il seguente: se io mangio una porzione di un cibo poco salutare apporto un danno al mio corpo pari a 100. Quindi mangiando 2 porzioni il danno sarà 200. Se invece mangio un cibo salutare il danno sarà diciamo 3, due porzioni di questo cibo mi daranno un danno pari a 6. Quindi mangiando due porzioni di un cibo sano ho un danno di molto inferiore rispetto a quello che avrei se mangiassi un cibo non sano, 6 contro 200, ecco perché i cibi salutari sono salutari, questi creano un danno inferiore. Se ora io consumo una porzione di un cibo sano ed una di un cibo spazzatura il danno sarà 3 + 100 =103, e non zero come alcuni pensano! Supponiamo ora che per vivere ho bisogno di mangiare 5 porzioni di quel cibo sano, il danno totale apportato da queste 5 porzioni sarà 3 x 5 =15. Se commetto l’errore di pensare che un cibo salutare fa bene, e mi impongo quindi di mangiare 100 porzioni di quel particolare cibo, il danno che avrò sarà dato da 3 x 100 = 300. Eccedere, oltre il nostro naturale fabbisogno, nel consumo di cibi considerati sani, potrebbe creare un danno superiore a quello di mangiare poche porzioni di un cibo poco salutare. Quindi puntate sui cibi sani ma non eccedete, consumate solo la quantità necessaria. L’eccesso fa solo male, anche nel caso dei cibi più salutari!
I casi di persone che danneggiano gravemente il proprio fegato perché assumono grandi dose di estratti di erbe è in aumento. Molte persone pensano che gli estratti delle erbe, in virtù del fatto che sono naturali, non creino nessun problema, ma purtroppo questo è assolutamente falso. In eccesso tutto fa male.

È la dose che fa il veleno.
(Paracelso)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento