Dieta vegetariana e superossido dismutasi nei mitocondri

Dieta vegetariana e superossido dismutasi nei mitocondriOgni giorno nel nostro corpo vengono prodotte miliardi e miliardi di molecole molto reattive e altrettanto dannose, chiamate radicali liberi. I radicali liberi reagiscono con le strutture del nostro corpo danneggiandole. Si calcola che circa il 5% dell’ossigeno che respiriamo ogni giorno si trasforma in radicali liberi. Da diversi decenni una teoria scientifica sostiene che l’invecchiamento non sia altro che il risultato della formazione di questi radicali liberi che giorno dopo giorno danneggiano in modo irreparabile in nostro corpo.

Gli alimenti, le bevande e gli stili di vita che favoriscono la formazione dei radicali liberi, come i cibi fritti, il fumo di sigaretta, l’alcool e le eccessive esposizione al sole, tendono ad aumentare la produzione di radicali liberi e, come conseguenza, ad velocizzare il processo di invecchiamento.

Le persone che fumano, bevono o prendono il sole troppe volte e troppo a lungo mostrano molti più anni di quelli che hanno in realtà da un punto di vista anagrafico.

Un modo per contrastare gli effetti negativi dei radicali liberi è quello di consumare gli alimenti di origine vegetale quali frutta, verdura, leguminose, noci, semi e cereali integrali in quanto sono ricchi in antiossidanti in quanto gli antiossidanti riescono a neutralizzare i radicali liberi.

Da diversi decenni la scienza ha messo in rilevanza che queste sostanze sono fondamentali per preservare la nostra salute. Diete povere in antiossidanti tendono a creare severi problemi di salute nel corso degli anni come stiamo constatando sempre più nelle nostre società moderne.

La cosa interessante da sapere è che il nostro corpo è in grado di produrre degli enzimi che hanno la capacità di distruggere i radicali liberi. Uno di questi enzimi prende il nome di superossido dismutasi (MnSOD ) e lo possiamo trovare all’interno dei nostri mitocondri, zona questa che difficilmente viene raggiunta dagli antiossidanti normali. I mitocondri sono degli organelli, all’interno delle nostre cellule, che servono a produrre energia. Se questi organelli sono in salute noi ci sentiamo energetici altrimenti ci sentiamo stanchi tutti i giorni. Con il passare degli anni i danni che questi organelli subiscono crescono per cui tendono a diventare sempre meno efficienti. Questo spiega molto bene perché i bambini sono sempre pieni di energie mentre le persone anziane non lo sono.

Poiché la combustione del cibo avviene in questi organelli qui abbiamo una forte produzione di radicali liberi, ecco perché i mitocondri sono dotati di questo potente enzima che distrugge i radicali liberi. La funzione di questo enzima è proprio quella di proteggere i mitocondri dai radicali liberi che vengono prodotti tutti i giorni durante il processo di combustione del cibo.

In un recente studio si è voluto valutare se la dieta poteva influenzare sulla quantità di questo importante enzima presente nei nostri mitocondri.

Confrontando la concentrazione ritrovata negli onnivori, persone che consumano la carne, e quella dei vegetariani, persone che non consumano la carne si è potuto constatare che la quantità di questo enzima superossido dismutasi presente nelle cellule dei vegetariani era 3 volte superiore rispetto agli onnivori.
Questa enorme differenza potrebbe spiegare per quale motivo i vegetariani vino più a lungo e con molte meno malattie se confrontati con gli onnivori. Infatti diversi studi epidemiologici hanno messo in rilievo che i vegetariani hanno una incidenza delle malattie cardiocircolatorie e dei tumori più bassa rispetto agli onnivori che consumano la carne.


Conclusioni: una dieta vegetariana sembra stimolare la produzione di un enzima, superossido dismutasi (MnSOD ), molto potente nel contrastare l’azione dei radicali liberi. Questo potrebbe spiegare per quale motivo una dieta vegetariana è più salutare rispetto ad una onnivora nei confronti di molte patologie come il cancro e le malattie cardiocircolatorie.


Riferimenti:
https://it.wikipedia.org/wiki/Superossido_dismutasi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento