Quali sono i pesci meno contaminati da mercurio?

Quali sono i pesci meno contaminati da mercurio?In questo post classifichiamo i pesci in quatto gruppi. Nel primo gruppo troviamo i pesci con un basso contenuto in mercurio per cui possiamo consumarli tranquillamente. Le altre 3 categorie invece troviamo pesci con un livello di mercurio crescente per cui dobbiamo ridurne le quantità consumate.

Il problema del livello di mercurio è particolarmente pericoloso per le donne in gravidanza, perchè il mercurio potrebbe interferire pesantemente con il corretto sviluppo del feto. Meno critico sembra essere per le altre persone, anche se bisogna sempre stare attenti perchè il mecurio è un metallo neurotossico. Il consumo di pesce deve essere calcolato in base al proprio peso in quanto corporature piccole, come per esempio i bambini o le persone di bassa statura, vengono intossicati da quantità inferiori rispetto a quelle necessarie per una persone di grossa statura, che riescono a tollerare quantità più elevate.


 

Pesci meno inquinati

Si possono consumare con una relativa sicurezza:

  • Acciughe
  • Gunnello
  • Pesce gatto
  • Vongola
  • Granchio (domestico)
  • Aragoste/Gambero
  • Ombrina (Atlantico)
  • Platessa *
  • Eglefino (Atlantic0)*
  • Nasello
  • Aringa
  • Sgombro (N. Atlantico)
  • Triglia
  • Ostrica
  • Pesce persico (Oceano)
  • Passera di mare
  • Merluzzo
  • Salmone (In scatola)**
  • Salmon (Fresco)**
  • Sardine
  • Pettine*
  • Alosa (Americana)
  • Gamberetto*
  • Pesce Sole (Pacific0)
  • Calamaro
  • Tilapia
  • Trota
  • Coregono
  • Merlango

Pesci con un moderato livello di contaminazione.

Non consumare più di sei porzioni al mese!

  • Spigola
  • Carpa
  • Lerluzzo (Alasca)*
  • Ombrina (White Pacific)
  • Ippoglosso (Atlantic)*
  • Ippoglosso (Pacific)
  • Aragosta
  • Rana pescatrice*
  • Pesce persico(Acqua dolce)
  • Merluzzo
  • Razza*
  • Dentice*
  • Tonno
  • Ombrina dentata

 

Alto livello di mercurio

Non consumare più di 3 porzioni al mese!

  • Pesce azzurro
  • Cernia*
  • Sgombro (Golfo spagolo)
  • Spigola (Cilena)*
  • Tonno (Alalunga)
  • Tonno (Pinna gialla)*

 

Livello molto alto di mercurio

Evitate di consumare questi pesci!

  • Sgombro Reale
  • Marlin*
  • Pesce specchio atlantico*
  • Squalo*
  • Pescespada*
  • Tile gibboso*

* I pesci contrasegnati con un asperisco sono pesci o che si stanno estinguendo oppure che vengono pescati con metodo che tendono a danneggiare severamente l’abiente marino.
** I due asterischi si riferiscono ai salmoni di allevamento che tendono a contenere PCB, i quali possonono, alla lunga, portare a severi effetti negativi sulla nostra salute.

Le quattro categorie riportate precedentemente vengono classificate in funzione del contenuto in mercurio.

  • Prima gruppo meno di 0.09 parti per milione
  • Secondo gruppo da 0.09 a 0.29 parti per milione
  • Terzo gruppo da 0.3 a 0.49 parti per milione
  • Quarto gruppo più di 0.5 parti per milione

Quindi, da questi valori, si puo chiaramente vedere che tra il primo gruppo, meno inquinato, vi è una differenza di livello di mercurio rispetto l’ultimo gruppo, più inquinato, superiore alle 5 volte!

La regola da seguire quando si consuma il pesce è che i pesci più piccoli tendono ad essere più sicuri, mentre quelli più grossi tendono ad essere più inquinati a causa del fenomeno del bio-accumulo. I pesci grossi mangiando quelli piccoli accumulano il mercurio presente nelle loro carni per cui presentano un livello di contaminazione molto elevata. Tra individui della stessa specie i pesci più giovani sono meno inquinati rispetto a quelli più vecchi, in quanto si sono esposti per un periodo più breve all’inquinamento.

I pesci d’allevamento non sembra non essere più sicuri rispetto a quelli selvatici. Sono inferiori da un punto di vista nutrizionali e possono essere contaminati da PCB, sostanze molto tossiche:

 

Un altro contaminante molto importante da tenere a bada è il BMAA, per ulteriori informazioni potete leggere il post che trovate a questo link: https://ildieter.it/sla-alzheimer-e-parkinson-ce-un-comune-denominatore/

 


 

Conclusioni: il contenuto in mercurio nei pesce varia da specie a specie. Le specie più piccole tendono ad essere meno inquinate quelle più grosse tendono ad essere fortemente contaminati per cui si deve ridurne il consumo.


 

Riferimenti:
http://www.nrdc.org/health/effects/mercury/guide.asp
http://www.epa.gov/mercury/effects.htm#meth

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. 17/04/2015

    […] questo post presentiamo una lista dei pesci più inquinati e quelli meno inquinati, quindi più sicuri da […]

  2. 07/05/2015

    […] a catena lunga, i pesci, tendono ad essere contaminati da mercurio, PCB ecc. Abbiamo dedicato un post  per elencare i pesci che sembrano meno contaminati e quindi più sicuri da consumare, sempre […]

  3. 16/05/2015

    […] questo post abbiamo discusso quali sono i pesci meno […]

Lascia un commento